Loading...

Come avere successo nella vita. 3 cose da fare

Avere successo

È duro fallire, ma è ancora peggio non aver cercato di avere successo.

Theodore Roosevelt

Avere successo. Una frase, tanti significati.

Facciamoci dopotutto caso.

Ciò che la parola “successo” rappresenta per me potrà essere molto differente rispetto a quello che significa per te o per tanti altri.

Per alcuni di noi avere successo vorrà dire mettere su una splendida famiglia, coltivare un solido matrimonio e mantenere un lavoro stabile sino alla vecchiaia.

Per altri di noi il successo si identificherà nella carriera aziendale, nella competizione d’affari o nel raggiungimento di un ruolo al vertice.

Per altri ancora, avere successo significherà girare il mondo, gestire in autonomia e flessibilità i propri tempi lavorativi, o avviare un propria attività e vedere crescere un progetto personale.

Insomma, lo abbiamo capito: ognuno di noi ha un proprio ideale di successo.

Se questo ideale varia da persona a persona – assumendo anche sfumature molto variegate – personalmente penso che a non cambiare sono invece i principi chiave che conducono verso il successo.

Regole di base (quasi un comune denominatore tra le tante persone che hanno raggiunto risultati straordinari nella vita) che, quando rispettate e mantenute nel tempo, sono in grado di guidare ovviamente anche noi verso il nostro personale ideale di successo. Qualunque esso sia.

In questo articolo mi piacerebbe dunque condividere con te alcuni di quelli che ritengo essere i più importanti (e solidi) principi per una vita di successo.

Scopriamoli subito 😉

 

Armi di istruzione di massa

La macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato è il libro.

Northrop Frye

Già. Proprio così.

Leggere è una delle più importanti abitudini che accomunano le persone di successo.

E il perché, in fondo, è anche semplice da capire.

Leggere rilassa,, ma stimola anche il nostro focus.

I libri ci regalano ispirazione e creatività. Mantengono vivo il nostro processo di apprendimento, ci aiutano a trovare soluzioni e a progredire nei nostri intenti di vita.

Stiamone infatti certi. Qualunque sia la situazione in cui ci sentiamo impantanati, lì fuori avremo almeno un libro con una soluzione per il nostro problema.

Quali che siano quindi le nostre difficoltà (finanziarie, relazionali, salutari, universitarie, lavorative, ecc.) un libro sarà sempre un ottimo alleato in grado di aiutarci a trovare la giusta risposta.

Ma lascia che ti dica di più.

Avendo studiato economia non posso trattenermi dal proporre i libri come una delle migliori forme di investimento che ci siano lì fuori.

E il motivo è anche ovvio.

Pensiamoci un attimo.

I libri rappresentano un esborso minimo (parliamo di decine di euro) a fronte di un ritorno potenzialmente illimitato nelle nostre vite.

Preziosa conoscenza (talvolta acquisita persino a costo zero) sulla base della quale agire per costruire una migliore qualità della nostra vita ed un ritorno economico esponenzialmente maggiore.

Straordinario vero? Ma cosa succede nella realtà?

Come ci comportiamo noi davanti ai libri?

Coraggio, lo sappiamo bene 😉

Nella grande maggioranza dei casi diciamo a noi stessi di non avere tempo.

Siamo troppo indaffarati, non c’è spazio per la lettura nelle nostre ingarbugliate giornate quotidiane.

Fuochino? 😉

Bene.

Riflettiamo allora un attimo su quest’ultime affermazioni.

Viviamo in una società in cui spendiamo ogni giorno ore (ORE) sui social network, guardiamo per ore (ORE) la serie TV del momento, e navighiamo per ore (ORE) senza meta sul web.

Trascorriamo il tempo, la nostra risorsa più preziosa, nei modi più disparati possibili (c’è gente che guarda per ore il GF VIP lì fuori, non scordiamolo) e poi non troviamo venti minuti al giorno per dedicarci alla lettura, alla formazione e al nostro miglioramento?

Non raccontiamoci favole.

Quello che ci manca non è il tempo, è la forza di volontà.

Se realmente fosse impossibile trovare venti minuti di tempo libero al giorno per sovrabbondanza di impegni, beh, quella sarebbe una schiavitù e non più una vita.

Il discorso a mio avviso è quindi molto semplice.

Se vogliamo avere successo dobbiamo leggere e continuare ad imparare, anche e soprattutto una volta conclusi gli studi accademici.

Anche solo 20 minuti di lettura e apprendimento al giorno, col passare delle settimane e dei mesi, cumulandosi possono diventare in grado di cambiare radicalmente la traiettoria della nostra vita.

 

Circondiamoci delle persone giuste

Noi siamo la media delle cinque persone più strette delle quali ci circondiamo.

Jim Rohn

Si tratta di un argomento su cui sono tornato più volte all’interno di questo blog.

La verità infatti è questa.

Per nessuna ragione al mondo dobbiamo sentirci costretti a continuare a condividere la nostra vita con persone che non gradiamo o che sentiamo ci trattengono nella mediocrità.

Persone con le quali magari siamo cresciuti o con le quali abbiamo condiviso spazi universitari, lavorativi e sportivi.

Amicizie che ci sono state assegnate un po’ per caso dalla vita, e che per qualche oscuro motivo ci sentiamo costretti a continuare a mantenere.

Le abbiamo ribattezzate in questo blog amicizie di defaulte la buona notizia del giorno, lo ripeto, è che non siamo costretti da nessuno o niente a mantenerle nella nostra vita.

Tutto il contrario.

Possiamo benissimo scegliere di cambiare le nostre amicizie, specialmente se quelle che attualmente ci circondano rappresentano per noi un fardello emotivo ed un freno per le nostre ambizioni.

Ricordiamoci infatti una cosa.

Se vogliamo avere successo dobbiamo riempire la nostra vita di persone positive, di supporto, oneste e volenterose.

Persone di cui ci fidiamo e con le quali influenzarci positivamente a vicenda.

Jim Rohn, lo abbiamo visto sopra, ha detto che noi siamo la media delle cinque persone con le quali condividiamo di più il nostro tempo.

Ora, non so in che misura la questione delle cinque persone sia vera dal punto di vista scientifico.

Magari sono 3, magari sono 10. Chi lo sa. Ma la verità di fondo di quest’affermazione non cambia.

Le persone che ci stanno attorno sono una parte fondamentale del nostro ecosistema di vita.

Influenzano e plasmano il nostro modo di interpretare la realtà, il modo in cui definiamo i nostri standard, la maniera nella quale reagiamo ai problemi e adottiamo soluzioni.

Non è dopotutto un caso se, come si dice spesso, i ricchi vogliono stare con gli altri ricchi.

Non si tratta di essere snob ma di mantenere alti i propri standard dal punto di vista delle ambizioni, dell’intraprendenza, della creatività e del coraggio.

E non ce modo migliore di farlo che circondandosi di persone che già rispecchiano e pongono in pratica quegli stessi standard.

Per comprendere come avere successo nella vita non possiamo dunque trascurare l’importanza del circondarci di persone che, con la loro positività, con la loro ambizione e proattività, ci spingano quasi per inerzia verso l’alto con loro.

(In questo articolo ti avevo proposto un paio di tecniche per aiutarti a trovare le tue amicizie leali e di supporto)

 

Continuità verso la meta

La pazienza, la perseveranza e il sudato lavoro creano unimbattibile combinazione per il successo.

Napoleon Hill

Coraggio.

Lo sappiamo bene.

Molti di noi nemmeno sanno dove vogliono realmente arrivare nella vita.

Non hanno un traguardo o una meta da raggiungere.

Si abbandonano ad una classica vita di inerzia rispettando, senza volerlo e magari lamentandosene il sabato sera con gli amici, gli standard di una vita convenzionale.

Altri di noi invece ogni tanto invece ci provano.

Usano le classiche risoluzioni di fine anno, partono a mille in preda all’euforia del “da domani cambio vita”, ma poi puntualmente mollano la presa a distanza di settimane non appena si affacciano le prime difficoltà.

E questo paradossalmente è anche comprensibile al giorno d’oggi.

Viviamo dopotutto nella società della gratificazione istantanea e del voglio “tutto e subito”.

Guardiamoci attorno. Ogni cosa è alla portata di un click, senza fatica.

Il traguardo, per tantissimi nostri capricci, è istantaneo e immediatamente raggiungibile.

Se per caso ci accorgiamo che invece il percorso verso una data ricompensa diventa impervio e tortuoso molliamo la presa e magari rimandiamo all’anno successivo.

Familiare il quadretto vero?

Ora, dovremmo al contrario mettere in chiaro un aspetto.

Stabilire un traguardo è importante ma non è l’unica cosa che conta.

Dobbiamo avere un piano di azione, una tabella di marcia, e sforzarci di creare quelle buone abitudini che ci condurranno da dove siamo ora a dove vogliamo realmente essere.

Il tutto ovviamente richiede una ferrea forza di volontà per resistere alle distrazioni, alle tentazioni esterne, all’intrattenimento facile e soprattutto all’iniziale mancanza di risultati.

E in questo blog troverai tantissimi suggerimenti su questi temi. Comincia da qui se ti va 😉

 

Conclusioni

Bene.

Qui finisco l’articolo.

Abbiamo visto come avere successo nella vita attraverso tre semplici ma importanti abitudini.

Spero che quanto letto ti sia stato utile e di ispirazione.

Se hai ulteriori suggerimenti condividili con noi nei commenti.

Ti mando un abbraccio.

Carlo

You might also like

No Comments

Rispondi