Loading...

9 libri che devi leggere nel 2020

Libri da leggere 2020

La lettura è per la mente quel che l’esercizio è per il corpo.

Joseph Addison

Eccoci qui.

Il 2020 è arrivato.

Siamo pronti a vivere al meglio un nuovo anno ricco di buoni propositi. Ci sentiamo pieni di energia e non vediamo l’ora di portare la nostra vita al prossimo livello.

(Edit–> Il 2020, alla fine, non è andato proprio come speravamo. Lo sappiamo bene. Eppure ci ha anche insegnato molto. Lo abbiamo visto qui. Ma torniamo a noi…)

E proprio per questo mi piacerebbe fare una cosa.

Mi piacerebbe condividere con te alcuni dei libri che più mi hanno segnato negli ultimi anni.

9 letture, di recente pubblicazione e non, che sono sicuro ti daranno la spinta (e la conoscenza) necessaria per ottenere il massimo da questo 2020 appena iniziato.

Curioso di sapere di quali libri sto parlando? Scopriamoli subito assieme 😉

 

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici

Non c’è niente di buono o di cattivo in sé. È il pensiero che rende le cose buone o cattive.

Dale Carnegie. Come Trattare gli Altri e Farseli Amici.

Lo consiglierò sempre.

Si tratta, a mio avviso, del libro di crescita personale per eccellenza.

Un capolavoro di psicologia ed intelligenza emotiva, pratico e di facile applicazione.

Lo so bene. E hai ragione su questo.

Il titolo è pessimo.

Ha indubbiamente un accento troppo manipolatorio. Ma la verità, al di fuori delle facili apparenze, è senza dubbio un’altra.

Questo libro ha dei validi contenuti e cambierà in meglio la tua vita.

Stanne certo.

 

Opus

La perseveranza separa i vincitori dai perdenti sia nello sport sia nella vita.

Pietro Trabucchi. Opus

Sarò sincero.

Si tratta del primo libro di Pietro Trabucchi che ho letto e ne sono rimasto sin troppo affascinato.

Questo volumetto spiega, in maniera molto semplice ed intuitiva, importantissimi aspetti dell’odierna neuroscienza.

Il capitolo che tratta la “Legge della Passione“, in particolare, per me è oro.

Lo consiglio a chiunque voglia sviluppare automotivazione e autodisciplina attraverso solide nozioni scientifiche.

 

21 Lezioni per il XXI secolo

Già oggi la “verità” è definita dal primo risultato di ricerca di Google.

Harari. 21 Lezioni per il XXI secolo.

Forse già lo conosci.

Si tratta dell’ultimo libro della collana di Yuval Harari.

Lo storico israeliano, dopo il travolgente successo di Sapiens (da dove veniamo) e Homo Deus (dove siamo diretti), ci parla del presente, confermandosi una delle menti più audaci del nostro tempo.

Nazionalismo, Migrazioni, Terrorismo, Religione, Lavoro, Futuro, sono solo alcuni degli argomenti trattati.

Lo stile, come sempre, è chiaro, incisivo, comprensibile e, a tratti, ironico.

Personalmente amo quest’autore e consiglio fortemente la lettura dei suoi libri.

 

Unscripted

Making money is hard. Keeping it is harder.

Mj DeMarco. Unscripted.

Con le palle. Questa è la definizione che do sempre dei libri scritti da MJ De marco.

Libri che sfidano la saggezza convenzionale e smontano le mediocri convinzioni su denaro e carriera cui troppo spesso obbediamo in maniera servile.

Unscrispted rappresenta il sequel di Autostrada per la Ricchezza, rispetto al quale si presenta molto più ricco di dettagli pratici.

Ne consiglio veramente la lettura.

 

Il Monaco che Vendette la sua Ferrari

L’unico modo per migliorare domani è sapere dove hai sbagliato oggi.

Robin Sharma. Il Monaco che Vendette la sua Ferrari.

Semplici.

Questa è la prima parola che mi viene in mente pensando ai libri di Robin Sharma.

Testi che combinano, in un giusto equilibro, la carica dell’ispirazione e la praticità dei consigli.

Questo è il primo bestseller di Robin, e probabilmente la sua opera, ancora oggi, più conosciuta. Si tratta di un libro che ha segnato in positivo la vita di intere generazioni, offrendo un modo diverso di guardare alla vita, al lavoro e alla competizione.

Una favola particolarmente adatta a chi si avvicina per la prima volta alla crescita personale.

 

4 Ore alla Settimana

Smettetela di chiedere pareri e cominciate a proporre soluzioni.

Tim Ferriss. 4 Ore alla Settimana.

Posso essere sincero?

A mio avviso si tratta di un libro scritto male.

No, veramente. Sono serio.

Sembra scritto un po’ coi piedi.

Eppure come mai in questo caso dobbiamo imparare a prestare attenzione alla sostanza e non alla forma. E questo libro ha tanta, tantissima sostanza.

Lo consiglio fortemente.

 

Chi ha Spostato il Mio Formaggio?

Adesso, invece, capiva che il cambiamento continuo è una condizione del tutto naturale,
sia che noi ce lo aspettiamo, sia che ci colga di sorpresa.

Spenser Johnson. Chi ha Spostato il Mio Formaggio?

Ne sono particolarmente affezionato.

Si tratta di un minuscolo libricino che porto spesso con me.

Mi ricorda, con stile semplice e fiabesco, quanto sia importante accettare il dinamismo delle cose e aprirsi al cambiamento.

Si legge in una notte, ma i suoi insegnamenti restano per sempre.

 

Una Cosa Sola

Quale che sia l’obiettivo, la meta, il viaggio verso qualunque punto parte sempre da un singolo passo.

Gary Keller. Una Cosa Sola

Ne avevo già spesso sentito parlare. Con colpevole ritardo, però, ho letto questo libro solo nel 2019.

E ti dirò subito una cosa.

È già diventato uno dei capisaldi della mia produttività personale.

Ben scritto, ricco di sostanza, durante la lettura ho spesso dovuto fermarmi per assimilare al meglio i suoi insegnamenti ed essere sicuro che niente mi stesse sfuggendo.

Una pietra miliare della produttività e della crescita personale.

Da non perdere.

 

Questo è il Marketing

Le vendite facili non sempre sono quelle importanti.

Seth Godin. Questo è il Marketing.

A mio avviso Seth Godin è il più grande esperto di marketing su questo pianeta.

Amo molto sia il suo stile di scrittura sia il modo in cui comunica nei podcast.

Questo libro è la sua ultima creazione.

Ben scritto, ricco di case studies e con un forte accento rivolto alla creazione di valore per il cliente.

Lo consiglio.

 

E tu?

Quale altro libro suggeriresti per il 2020?

Scrivilo nei commenti.

Noi ci leggiamo al prossimo articolo,

Carlo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

You might also like

No Comments

Rispondi